L'Impegno nel Sociale

ospitibn

Claudio Sorrentino, conduttore del programma di Rai Uno,"Droga che Fare" non si ferma all’attività televisiva ma ha la grande intuizione di creare un Pronto Aiuto Telefonico, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni compresi i festivi, che approfondisce le tematiche trattate nelle varie puntate e fornisce ascolto, sostegno e orientamento a quanti vivono direttamente un problema di tossicodipendenza.

Da questa esperienza nascerà l’Associazione “Droga Che Fare” di cui Claudio sarà presidente per un decennio

diliegro

E’ l’inizio di un’attività sociale che continua nel tempo allargando il suo raggio d’azione al problema dell’AIDS ed alle difficoltà legate alla terza età ed all’Handicap. Ricordiamo "Emergenza Estate" iniziative tesa a sostenere i soggetti più deboli durante il periodo del “chiuso per ferie” ed il "Bus Itinerante" che ha viaggiato in molte località italiane per promuovere azioni di informazione e prevenzione della tossicodipendenza e dell’Aids.

sportello

 


Ha ampliato, inoltre, l’attività del servizio di consulenza telefonica con punti di contatto diretto con i cittadini chiamati “Social Store”, i negozi del sociale, dove è possibile avere informazioni su tutte le problematiche della famiglia.

E’ stato, inoltre, il rappresentante italiano a Strasburgo nel Gruppo Pompidou del settore comunicazione e media.

euroaction04


Tra le tante iniziative promosse da Claudio Sorrentino, è d’obbligo citare EuroAction, la teleradiomobilitazione europea dedicata ai giovani, lo studio ed il lavoro in Italia ed all’estero, di cui è il responsabile italiano.

Le fotografie dall'alto al basso: Ospiti in studio a "Droga Che Fare" - Claudio e Mons. Di Liegro - Sportello Sociale - "Euroaction 2004"